Flash - Arte Mediterranea

Vai ai contenuti

Flash

Costruzione della mostra e durata del periodo espositivo
L'esposizione a cui parteciperanno artisti   distinti per correnti, sarà allestita nei suggestivi ambienti <Sopra le logge>  P.zza XX Settembre Pisa (di fianco al Municipio)
La mostra sarà inaugurata sabato 1° ottobre e si concluderà Mercoledì 26 ottobre 2016

Catalogo dell'evento
Sarà redatto un catalogo formato e-book  nel quale gli artisti partecipanti troveranno posto con  pagine a loro dedicate.
L'ebook sarà scaricato  gratuitamente dai seguenti siti:
www.libreria.pietrobelli.it
www.artemediterranea.eu

Sito/ Facebook
Nel  sito dell' Evento  troveranno spazio tutti gli artisti partecipanti. Ma ancor prima, sul medesimo verrà descritta  e pubblicizzata la manifestazione denominata :
ARTEMEDITERRANEA
Presente anche su Facebook

Criteri di partecpazione
La manifestazione è aperta a tutti gli artisti  residenti in Italia e in Europa. Non ci sono  vincoli tematici. Sono fondamentali la qualità e l'onestà artistica. Nei settori contemplati non vi sono limitazioni di soggetto, tecnica, stile. Per tecnica si intende qualsiasi utilizzo o intervento manuale ad olio, tempera, acrilico, vernice industriale, inchiostro, incisione, grafite, acquerello, vinile, su qualsiasi supporto anche prestampato. Sono ammesse tecniche come collage e applicazioni polimateriche.

Le  norme  di partecipazione
Le norme di partecipazione saranno inviate per e-mail a quegli artisti che l'organizzazione ha già preso in considerazione, conoscendone l'operato.

Patrocinio
Comune di Pisa Regione Toscana

Notizie  sul luogo espositivo Sopra le Logge
Nel cuore di Pisa vive un’importante opera di architettura  contemporanea. Significativa in quanto capace di proporre linguaggi attuali  e di stabilire una fertile interazione con uno dei monumenti architettonici  più rappresentativi della città storica. Si tratta  dell' edificio “Sopra Le Logge”, guscio della promenade verticale che consente  l’accesso all’ottocentesco Archivio di Stato di Pisa.
Il progetto,  firmato dall'Architetto  Roberto  Pasqualetti,  si inserisce nel centro storico della
città con eleganza,  garbo  ed  equilibrio: una pelle bruna in corten – resa a tratti  trasparente  grazie
all’utilizzo di lastre di vetro nutrite da una sottile rete di rame e ottone- avvolge le scale e l’ascensore in ferro e vetro che, attraverso ampie vedute sulla città e sugli ambienti di rappresentanza  dell’adiacente Palazzo Gambacorti, permettono  di accedere all’Archivio di Stato, situato al primo piano delle Logge. E così la pietra, materiale atavico, si confronta con l’acciaio corten, materiale di gusto contemporaneo, in uno scambio serrato fra suggestioni del passato e innovazioni del presente.
Il rapporto con la memoria avviene anche alla scala del tessuto urbano: questo  edificio insiste  sulle stesse fondazioni di quello originario di epoca medievale. “Il linguaggio architettonico  della costruzione, pur utilizzando tecnologie attuali  come quelle del cemento armato, della carpenteria metallica e del vetro, si ispira alla conformazione delle antiche case torri medievali”, spiega il suo autore.

Torna ai contenuti