artemediterranea 2021 - Arte Mediterranea

Vai ai contenuti

artemediterranea 2021

    

Riprendiamo il nostro discorso <ARTEMEDITERRANEA BIENNALE 2021> interrotto nel 2020 quando si è manifestata con tutta la sua arroganza e pericolosità questa <epidemia> che ha coinvolto e sconvolto tutto il mondo, mietendo vittime, forse più di una guerra armata.
 
Abbiamo pensato di non rinunciare alla manifestazione sviluppandola attraverso < vie social>.
 
Affiancato al nostro simbolo, appare < Contessa dell’Aquila Bianca> una associazione <datata>, nata come espressione d’arte negli anni ’40, che riuniva pittori non considerati dagli intellettuali d’epoca. Questo sparuto drappello si riunì in gruppo, i cui appartenenti decisero di considerarsi tra loro. Non avevano ambizioni ma amavano l’arte. Si inventarono questo nome come fosse una casata prestigiosa <Contessa dell’Aquila Bianca>. Non hanno mai fatto mostre se non nel loro <covo>. Per puro caso ne siamo venuti a conoscenza e dato che i promotori di tale sodalizio sono taluni di età molto avanzata, altri hanno deposto le spoglie mortali, vogliamo ricordarli con il loro logo, un’aquila bianca che non ha mai volato, nel vasto e a volte impietoso mondo dell’arte. La facciamo volare noi!
 
 
L'Evento è aperto ad artisti italiani ed esteri appartenenti a varie <tendenze dell'arte>, distinti per correnti. Sezioni contemplate:
 
• pittura: La pittura intesa come forma artistica non è la meccanica aggiunta di colore a un disegno, ma è un'arte che pone dei problemi più complessi: la resa del colore, le variazioni di tono, lo studio di luci e ombre, l'illusione di spazi, la ricchezza della tecnica (con smalti, impasti, velature ).La pittura gode un posto di primo piano su tutte le arti. Basti pensare a come il concetto stesso di <opera d'arte visiva> sia più spontaneamente associato a dipinti piuttosto che a sculture o progetti di architettura, per non parlare poi delle <arti minori>.
 
Oltre a cause storiche che hanno determinato la divisione tra arti <maggiori e minori > (Leon Battista Alberti distingueva gli aspetti intellettuali rispetto a quelli manuali, secondo una definizione fatta propria poi dalle Accademie nel XVII secolo e da esse canonizzate), la pittura ha una diversa fruizione rispetto al le altre forme artistiche.
 
 
• scultura: La scultura è (nel senso moderno del temine) l'arte di dare forma ad un oggetto partendo da un materiale grezzo o assemblando diversi materiali. Come molte altre parole riguardanti il mondo dell'arte anche la parola scultura e quindi il concetto che essa rappresenta si sono evoluti nel tempo. è possibile modellare un oggetto per addizione osottrazione, secondo il materiale impiegato. Con <scultura> si indica qualsiasi oggetto tridimensionale creato come espressione artistica.
 
 
• grafica: Il temine grafica indica il settore della <produzione arbstica> orientato alla progettazione e alla realizzazione di creazioni per la comunicazione visiva. Si trovano al suo interno settori come <graphic design (progettazione grafica)> - e grafica artistica, in tiratura limitata.
 
 
• Fotografia come arte contemporànea. — Con l'istituzione del dipartimento di fotografia del Museum of modem art (MoM A) di New York nel 1940, è stato definitivamente sancito l'ingresso della fotografia nell'arena dell'arte contemporanea. Il cammino che la fotografia ha dovuto intraprendere per venire accolta nei musei è scanditoda alcuni importanti momenti. Negli anni Sessanta e Settanta del Novecento gli artisti che lavoravano con la performance e con opere site specific — la Land art statunitense— usavano la fotografia come documentazione: in entrambi i casi la fotografia è l'unico elemento visivo disponibile e così è divenuta presto oggetto da collezionare ed esporre.
 
Uno scritto di Jolanda Pietrobelli
 
(…) l’arte in quanto tale e pur collocata in qualsiasi costellazione storica, ha il diritto all’esistenza ed in quanto creazione umana, attraversa la mediazione del soggetto. L’artista abbandonandosi al principio di piacere elabora la propria creatura, partendo dalle pulsioni rimosse, così l’opera simile ad un sogno, diventa la realizzazione di un desiderio, si tramuta in un bene culturale piacevole, manifestando la negazione dei conflitti esistenti e diventa oggetto di desiderio, articolo di consumo e promessa di una soddisfazione immediata, che il suo possesso comporta. L’arte è un ponte che va dallo spirito alla materia, l’uomo antico predestinato dal suo karma, ha fissato per mezzo di sostanze terrestri lo spirito nell’arte. In ogni apice di evoluzione artistica l’umanità presenta lo spirituale nel materiale, per meglio sollevare il materiale nella sfera spirituale. Raffaello era capace di rappresentare nella sfera materiale qualcosa che si sollevava al piano spirituale.
 
Un merito dell’estetica è quello di attribuire all’arte una funzione di salvezza. E l’opera d’arte acquista grandezza quando diventa trascrizione inconscia di una storia.
 
Accanto alle suggestioni naturalistiche, alle invadenze coloristiche, alle visioni liriche, accanto a chi ha la pazienza di creare nel cerchio magico e negli innumerevoli strati di misteri, <ARTEMEDITERRANEA>, propone straordinari in quanto umanissimi artisti che raccontano le loro emozioni. Il suo sistema estetico gestito in una vasta gamma di espressioni emotive, interne al proprio concetto umano, diventa un rapporto contemporaneo con l’esperimento quotidiano del nostro vivere, disposto con armonia nelle varie esplicazioni rappresentative degli artisti rappresentati. La coscienza si regola conseguentemente. L’idillio tra <Arte contemporanea> e i suoi costruttori, gli artisti, è affascinante ed emozionante per me e per quanti fruiscono l’arte nell’evoluzione elegante e di rara onestà.
 
<ARTEMEDITERRANEA> è un acuto espressivo, una manifestazione di sensazioni umane. Intelligente, morale, carismatica, civile così forte da aver ragione, così giusta ed equilibrata da essere ascoltata, veduta e vissuta nell’utilità del suo contenuto:<Gli Artisti>.
 
L’arte è lo strumento per eccellenza che può aiutare l’essere umano a realizzare la sua funzione evolutiva, non a caso in passato Maestri Spirituali, hanno usato le opere d’arte per aiutare lo sviluppo della coscienza umana. L’arte è dunque quello strumento che ha il compito di insegnare all’uomo il senso delle proporzioni, della bellezza e dell’armonia. <L’artista è la mente e gli occhi dell’Era che si è aperta, è il canale attraverso cui si genera la nostra cultura e la nostra conoscenza, descrivendo la nuova visione e guidando quella mano che costruisce (…)>
 
(…) Un sogno avverato, il mio <ARTEMEDITERRANEA> che si può definire un campionario dell’immaginario attraverso cui sollevare emozioni. Un viaggio nell’inconscio, attraverso la creatività e l’espressione degli artisti presenti in questo terzo appuntamento. L’arte completa la natura, regola le relazioni umane ed esplora il mistero dell’universo. L’arte tratta dell’essere umano che cerca unità tra cielo e terra attraverso cui trarre esperienze interiori.
 
Oggi con lo sviluppo di nuove coscienze e il raggiungimento di un sentimento universale, impariamo ad usare le forze dello spirito e a combattere gli inferni mentali.
 
Osho: <La mente mente>
 
<ARTEMEDITERRANEA BIENNALE 2021> rappresenta un dibattito estetico aperto nel 2016 in quella importante location <Spazio Espositivo Sopra le Logge Pisa> che grazie al suo direttore artistico Arch. Roberto Pasqualetti si è rapidamente trasformato in un tempio dell’arte. Oggi a causa della invasiva Pandemia che ha sconvolto il mondo, ci siamo affidati per questa edizione ai social con l’augurio che presto si possa tornare alla normalità.
 
Attraverso gli< Esteti desiderati> per questa operazione artistica emergono le comunicative dell’arte, i significati e la comprensione degli elementi visivi proposti da essi stessi. L’arte di tutti i tempi è testimone e specchio di emozioni che appartengono alla coscienza dell’artista.
 
Torna ai contenuti